Recensione 'Emperor': un uomo una volta schiavo ha un appuntamento con Destiny

Film

In questo nuovo film basato sui fatti di Mark Amin, un uomo che era sfuggito alla schiavitù si dirige verso John Brown.

Dayo Okeniyi, a sinistra, e James Cromwell in Emperor.
imperatore
Diretto daMarco Amin
Azione, Drammatico
PG-13
1h 39m
Trova i biglietti

Quando acquisti un biglietto per un film recensito in modo indipendente attraverso il nostro sito, guadagniamo una commissione di affiliazione.


morris castagna boyz nel cofano

Nella foto del 1940 Santa Fe Trail - un filo di avventura apparentemente travolgente che è anche un pezzo grottesco e risibile di argomentazione storica da entrambe le parti - l'abolizionista pre-guerra civile John Brown è stato interpretato da Raymond Massey come un fanatico dagli occhi selvaggi che è stato messo in ginocchio dai compagni di West Point JEB Stuart (Errol Flynn) e George Armstrong Custer (il futuro presidente Ronald Reagan).



Le prospettive attuali sulla storia gettano Brown in una luce più simpatica. In Emperor — che si annuncia come la storia della Guerra Civile raccontata non da o a beneficio dei bianchi — Brown (James Cromwell) è una figura importante insieme al suo personaggio principale, Shields Green (Dayo Okeniyi). Il viaggio di Shields dopo la fuga è culminato con la sua partecipazione al raid di Brown su Harpers Ferry.

Nella narrazione, il figlio di Green dice che sta raccontando la storia nell'unico modo che conosco. Dati i dialoghi stanchi del film (non sei più solo uno schiavo fuggiasco, sei un simbolo, ecc.) e le componenti della trama ampiamente prevedibili, tuttavia, la storia non sembra molto diversa da quella che potrebbe essere raccontata da un senza fantasia liberale di qualsiasi razza.


film spaventosi da vedere ad ottobre

Il che non vuol dire che il film, scritto e diretto da Mark Amin (un iraniano-americano, si dà il caso), non abbia i suoi punti di attrazione. Okeniyi ha una forte presenza che trasmette una genuina autorità morale. È in netto rilievo rispetto alle rappresentazioni costantemente fumettistiche del film degli schiavisti bianchi. E il viaggio di Shield - che, data la gravità del soggetto del film, flirta stranamente con il picaresco - si muove con disinvoltura. Shields alla fine atterra nella milizia di Brown.

Cromwell ritrae Brown sia come uno stratega prudente che come un irragionevole ma necessario amante del rischio, giusto e di buon senso, tranne che per il suo desiderio di sacrificare se stesso e i suoi seguaci.

imperatore
Classificato PG-13 per violenza, linguaggio, temi. Durata: 1 ora 39 minuti. Noleggia o acquista su iTunes , Google Play e altre piattaforme di streaming e operatori di pay TV.