Orfani infestati all'Avana, annullati dalla pura passione e dai problemi della vita

Film

La vita è fischiare
Diretto daFernando Perez
Dramma
1h 46m

Come tanti personaggi della letteratura latinoamericana, i tre personaggi principali del film lussureggiante e allucinato di Fernando Perez ''La vita è da fischiare'' camminano con una consapevolezza del soprannaturale che allo stesso tempo li ispira e li opprime. Mentre questi abitanti appassionati e travagliati dell'Avana, tutti e tre orfani, vivono le loro vite, abbiamo un acuto senso del loro essere perseguitati e trattenuti da spettri religiosi e ancestrali.


la caccia fa impazzire mikkelsen

Il colpo da maestro del regista è la sua rappresentazione dei loro conflitti interni come metafora delle ansie politiche ed economiche che attanagliano Cuba nel crepuscolo dell'era castrista. Sebbene il governo comunista sia appena menzionato, tutti e tre i personaggi alla fine si trovano costretti a scegliere tra aggrapparsi alle loro convinzioni autolimitanti e buttarle fuori per vivere in modo più autonomo.

Elpidio Valdes (Luis Alberto Garcia), un giovane musicista e pescatore bruno abbandonato dalla madre (simbolicamente chiamata Cuba), è consumato dal senso di colpa perché non ha compiuto il suo destino rivoluzionario. La possibilità di liberazione di Elpidio arriva sotto forma di Chrissy (Isabel Santos), un'operaia di Greenpeace che naviga verso Cuba in mongolfiera. I due portano avanti una relazione appassionata fino al momento della sua partenza, e lei lo invita a volare via con lei negli Stati Uniti.



Julia (Coralia Veloz), un'assistente sociale di mezza età con un lavoro in una casa per anziani, è soggetta a svenimenti spontanei provocati dalla parola 'sesso'. Spinta dai suoi amici per consultare uno psichiatra, scopre una storia d'amore traumatica nel suo passato.

Più tardi, mentre la paziente e il suo medico passeggiano per le strade dell'Avana, Julia scopre che metà della città vive in un simile stato di negazione, con la gente che barcolla a destra e a sinistra sul marciapiede quando vengono pronunciate alcune parole proibite.

Infine c'è Mariana (Claudia Rojas), una giovane ballerina bella e ambiziosa con diversi amanti che giura a Dio che sarà celibe se vincerà l'ambito ruolo da protagonista in una produzione di ''Giselle''. Quando la sua preghiera viene esaudita, lei è felicissima. Ma nel momento in cui lei e il suo bel giovane co-protagonista, Ismael (Joan Manuel Reyes), si guardano l'un l'altro, si innamorano selvaggiamente e Mariana si ritrova in uno stato di tormento quasi insopportabile.

''Life Is to Whistle'', che si apre oggi al Walter Reade Theatre, vede questi personaggi attraverso gli occhi di Bebe (Bebe Perez), un enigmatico spirito di 18 anni che appare in varie ambientazioni, anche sott'acqua. Il film attraversa i tre personaggi che lei evoca per il nostro divertimento. Mentre le loro frustrazioni aumentano, tutti e tre si trovano spinti nello stesso momento nello stesso giorno ad affrontare i loro possibili destini in Piazza della Rivoluzione all'Avana.

Il film tira fuori i drammi interiori dei suoi personaggi un po' più a lungo del necessario. Ben prima del loro appuntamento con il destino, siamo impazienti che facciano la rottura.


i dieci migliori attori di tutti i tempi

Eppure, se ''La vita è da fischiare'' si trascina verso la fine, ha molte attrattive. Le sue immagini surrealiste, ispirate ai dipinti di Magritte, gli conferiscono un filo di follia visiva (anche se ci sono troppe immagini di pesci rasati). E il film è così profondamente in sintonia con le passioni dei suoi personaggi che sostiene uno stato d'animo di sensualità inebriante.

L'amore sembra sbocciare ad ogni angolo di strada dell'Avana, e la musica palpitante di Bola de Nieve e Benny More, che punteggia il film, fa accelerare il suo battito erotico.

LA VITA È FISCHIARE

Regia di Fernando Perez; scritto (in spagnolo, con sottotitoli in inglese) da Mr. Perez, Humberto Jimenez e Eduardo Del Llano; direttore della fotografia, Paul Perez Ureta; a cura di Julia Yip; musiche di Edesio Alejandro; prodotto da ICAIC e Wanda Distribution S.A.; distribuito dalla New Yorker Films. Al Walter Reade Theatre, 165 West 65th Street, Lincoln Center. Durata: 106 minuti. Questo film non è classificato.


i personaggi della squadra suicida 2021

CON: Luis Alberto Garcia (Elpidio Valdes), Coralia Veloz (Julia), Claudia Rojas (Mariana), Bebe Perez (Bebe), Isabel Santos (Chrissy), Joan Manuel Reyes (Ismail) e Rolando Brito (Dr. Fernando).