'Mad Max: Fury Road': la storia orale di un classico d'azione moderno

Film

La produzione è stata interrotta tre volte, le star si sono spesso scontrate e i dirigenti dello studio sono rimasti sconcertati. Ecco come una ripresa difficile ha portato a un capolavoro premio Oscar.

Illustrazione fotografica del New York Times; Warner Bros.; Crea video/immagini Getty; Warner Bros., tramite Everett CollectionCredito...

Supportato da



Continua a leggere la storia principale

I personaggi erano intriganti, le acrobazie esilaranti e ogni fotogramma esplodeva di incredibile, come hanno fatto a quel nervo. Mad Max: Fury Road ha stabilito un nuovo record per il cinema d'azione quando è uscito nel 2015 e nessun blockbuster estivo da allora è stato in grado di eguagliare la sua ingegnosa turbolenza.

Anche gli autori vincitori dell'Oscar sono rimasti sbalorditi dallo spettacolo messo in scena operisticamente di George Miller. Il regista dei parassiti Bong Joon Ho disse l'anno scorso che la portata del film lo ha portato alle lacrime, mentre Steven Soderbergh l'ha detto più schiettamente: non capisco come non stiano ancora girando quel film, lui disse in un'intervista del 2017, e non capisco come centinaia di persone non siano morte.

Quindi come hanno fatto Miller e il suo cast a farcela e a sopravvivere per raccontare la storia?

Cinque anni dopo l'uscita di Fury Road, ho chiesto a 20 dei suoi attori chiave come fosse realizzarlo. Sebbene la sua trama post-apocalittica sia ingannevolmente semplice - il guerriero della strada Max (Tom Hardy) e il feroce autista Furiosa (Charlize Theron) devono correre attraverso il deserto per sfuggire al vendicativo Immortan Joe e alla sua flotta di War Boys kamikaze - girare il film è stato qualsiasi cosa ma facile.

Come tutto ciò che ha un certo valore, viene fornito con sentimenti complicati, ha detto Theron. Sento un misto di estrema gioia per il fatto che abbiamo raggiunto ciò che abbiamo fatto, e ho anche un piccolo buco nello stomaco. C'è un livello di trauma 'il corpo ricorda' legato alle riprese di questo film che è ancora lì per me.

È stata una delle esperienze più selvagge e intense della mia vita, ha detto l'attrice Riley Keough, mentre la sua co-protagonista Rosie Huntington-Whiteley ha aggiunto: Avresti potuto fare un altro film sulla realizzazione. Quanto a Hardy? Mi ha lasciato irrevocabilmente cambiato, ha detto.

Ecco, nelle parole del cast e della troupe, come un progetto quasi impossibile è riuscito a diventare un capolavoro d'azione vincitore dell'Oscar.

Dopo aver realizzato tre film di Mad Max progressivamente più grandi - l'originale del 1979, The Road Warrior (1981) e Mad Max Beyond Thunderdome (1985) - Miller ha lasciato in sospeso il franchise che aveva creato fino al 1998.

GEORGE MILLER (direttore) Per così tanto tempo, ogni volta che mi è venuta l'idea di un altro film di Mad Max, ho pensato che non avrei potuto farci molto di più, ma ricordo in particolare il momento che è cambiato. Stavo attraversando la strada a Los Angeles e mi è venuta in mente questa semplice idea: e se ci fosse un film di 'Mad Max' che fosse un lungo inseguimento e il MacGuffin fosse umano? Stavo tornando in Australia un mese dopo, rimuginando su questo, e quando sono atterrato, ho chiamato Doug Mitchell e ho detto, penso di avere un'idea.

Immagine George Miller con il produttore Doug Mitchell sul set.

Credito...Jasin Boland / Warner Bros. via Everett Collection

DOUG MITCHELL (produttore) C'erano un certo numero di nomi buttati fuori per la protagonista femminile quando abbiamo iniziato, [come] Uma Thurman.

MUGNAIO Ricordo che parlavamo di Charlize anche allora. Il suo agente ha detto che non era interessata, ma gliel'ho detto più di dieci anni dopo, e lei ha detto: Nessuno me l'ha mai detto!

Con la star della serie Mel Gibson pronta ancora una volta a interpretare Max, il piano era di girare Fury Road per la 20th Century Fox. Decine di veicoli costosi e calci piazzati sono stati costruiti per le riprese previste per marzo 2003.

MUGNAIO Poi è successo l'11 settembre e tutto è cambiato. Non potevamo essere assicurati, non potevamo far trasportare i nostri veicoli. È semplicemente crollato.

COLIN GIBSON (scenografo) Ero in Namibia nel 2003 quando ho ricevuto la chiamata per smettere di spendere soldi. Non so se [lo studio] abbia deciso di reindirizzare i loro soldi alla guerra in Iraq, o se fosse l'e-mail che ho ricevuto dalla moglie di Mel Gibson che mi chiedeva quanti musulmani ci possono essere o meno in Namibia e, quindi, quanto potrebbe essere interessata o meno a tutta la famiglia che viene a trovarci.

Miller è passato alla regia del film d'animazione Happy Feet, e quando si è rivelato un successo al botteghino per la Warner Bros., è stato in grado di convincere lo studio ad assumere Fury Road. Tuttavia, il suo protagonista di lunga data Mel Gibson aveva ormai 50 anni ed era considerato un paria di Hollywood. Miller e Mitchell hanno deciso di cercare un nuovo Max.

MITCHELL Mel è ovviamente rovinato da una serie di cose che tutti nel mondo conoscono, anche se è un regista di grande talento e un attore brillante e un ragazzo adorabile dietro quel demone che a volte salta fuori. Ma a quel punto era troppo vecchio. Semplicemente non aveva senso.

ZOË KRAVITZ (Toast, una delle cinque mogli in fuga da Immortan Joe) Ho fatto un test di chimica con Jeremy Renner che leggeva per Max, perché non avevano ancora assunto Tom.

MUGNAIO Ho avuto la stessa sensazione su Tom che ho avuto quando Mel Gibson è entrato per la prima volta nella stanza: c'era una sorta di fascino tagliente, il carisma degli animali. Non sai cosa sta succedendo nelle loro profondità interiori, eppure sono enormemente attraenti.

TOM HARDY (Max) Non avevo fatto così tante azioni in quel momento, certamente non con questo livello di coinvolgimento. La natura e la vastità e il volume delle scene d'azione erano diverse da qualsiasi cosa avessi sperimentato.

CHARLIZE THERON (Furiosa) Sono cresciuto con tutti i film di Mad Max: sono molto popolari in Sud Africa. Ricordo che avevo 12 anni e mio padre mi permetteva di guardarlo con lui. Quindi ero tipo, oh sì, voglio essere in un film di 'Mad Max'. Ma stai scherzando?

Immagine

Credito...Warner Bros.

RILEY KEOUGH (Capace, un'altra delle mogli fuggite dell'Immortan) Stavano facendo audizioni pazze e non tradizionali in Australia. Avrebbero avuto un sacco di noi, da cinque a sei ragazze, per questo processo di audizione senza scene del film ma un sacco di improvvisazione, un sacco di cose da recitazione. Non avevamo idea se saremmo stati scelti o no, e del mio gruppo, ero l'unico ad essere selezionato.

KRAVITZ Quando mi hanno scelto, sono stato portato in una stanza che non mi era permesso lasciare, e mi sono seduto lì e ho letto la sceneggiatura. Era una delle sceneggiature più strane che avessi mai visto, perché era come un lungo fumetto.

GIOVANNI SEALE (direttore della fotografia) Non riuscivo a capirne né capo né coda, quindi ho rinunciato. Ho pensato, sono in pre-produzione da 10 anni, andiamo a farcela.

Con il suo cast al suo posto, Miller ha ambientato le riprese di fine 2010 a Broken Hill, in Australia, la città mineraria del deserto dove aveva girato i primi due film di Mad Max.

THERON Il momento più duro è stato quando eravamo in Australia, a due settimane dalle riprese, e ci hanno staccato la spina.

MITCHELL Durante la pre-produzione, il modello meteorologico è cambiato in Australia e ha piovuto e piovuto nel Queensland, il tipo di tempo che accade una volta in un secolo.

GIBSON Lentamente, ciò che era deserto si trasformò in splendidi fiori. Quindi abbiamo messo tutto in magazzino e siamo scappati di nuovo.

KEOUGH Era la prima volta che provavo una grande spinta in un film, e avevo il cuore spezzato. Ero tipo, è davvero a causa del tempo? Sono licenziato?

MITCHELL Siamo stati sostanzialmente sconfitti. Come andiamo avanti?

Ma Miller ha rifiutato di rinunciare al film.

MUGNAIO Ho detto, aspettiamo un anno e vediamo se si asciuga tutto. E quando abbiamo visto che non sarebbe stato così, ho deciso che dovevamo tornare in Namibia, dove non piove mai.

MARGARET SIXEL (editore e moglie di Miller) È stato un po' folle portare tutte quelle persone e tutti quei veicoli in Namibia. Chi lo farebbe? Immagino sia George. Non è come le altre persone, davvero, che è ciò che amo.

Nel luglio 2012, un anno e mezzo dopo le previste riprese di Broken Hill, le riprese sono finalmente iniziate a Fury Road nel deserto della Namibia.

KEOUGH È stata la cosa più folle che si possa immaginare e la cosa più folle che abbia mai sperimentato. Per prima cosa, sembrava molto reale, motivo per cui sembra così incredibile. Tutti in questo film erano così entusiasti di essere i loro personaggi che andare in giro sul set era come camminare davvero in quel mondo. Era quasi una cosa da cosplay.

NICHOLAS HOULT (Nux, uno dei War Boys di Immortan) Hugh, che interpretava l'Immortan, metteva le sue foto in giro per la palestra acrobatica dove si allenavano i War Boys.

Immagine

Credito...Warner Bros.

HUGH KEYS-BYRNE (Immortan Joe) E' stata una cosa meravigliosa sentire tutti intorno a me che si sbattevano nei loro costumi e lo vivevano assolutamente.

COURTNEY EATON (Cheedo, un'altra moglie) Non avevo mai recitato in vita mia prima, tranne che durante le lezioni di recitazione a scuola. Quando sono arrivato sul set e mi hanno chiesto di restare nel segno, mi sono girato e ho detto, non so cosa significhi.

KRAVITZ C'era qualcosa di veramente bello nell'inesperienza di molti di noi: eravamo così giù per la causa. Non so come sarebbe se avessi cinque attrici che hanno lavorato per molto tempo che chiamassero i loro agenti e dicessero: Che diavolo sta succedendo qui?

ROSIE HUNTINGTON-WHITELEY (la moglie Splendid) Ho vissuto con Jason [Statham] per 10 anni e non ho mai saputo che avesse un'esperienza del genere. Ricordo di averglielo spiegato, e lui disse: Wow, è così diverso da come sono mai andato al lavoro.

Le spettacolari sequenze d'azione erano difficili da mettere in scena, ma avevano un senso del peso reale e della fisica che erano andati persi in un decennio e mezzo di spettacolo in CGI.

GIBSON Tutta l'azione doveva essere reale. I capelli non riescono a stare in piedi sulla nuca – non per me, comunque – guardando Vin Diesel trascinare una cassaforte da tre tonnellate giù attraverso curve perfette ad angolo retto per la strada. L'intera logica era di renderlo il più reale possibile in modo che fosse in gioco il più possibile.

HARDY Mentre scavavamo, era pericoloso, o certamente avrebbe potuto esserlo estremamente, se non fosse stato per la metodica professionalità e preparazione degli esperti: coordinamento degli stunt, squadra di stunt e rigger.

Immagine

Credito...Warner Bros.


gesù e il messia nero

BEN SMITH-PETERSEN (stuntman) Nella maggior parte dei film come questo, ti stai facendo strada fino a uno stunt – forse ce n'è uno a settimana. Ma in questo film, dal momento in cui inizia la tua giornata, stai già facendo uno stunt e poi ce n'è un altro in aggiunta a quello. Era il sogno di uno stuntman.

HOULT Ricordo che un giorno sono arrivato e mi hanno legato sotto il War Rig con un'imbracatura.

KRAVITZ Tutto ciò che vedi sta realmente accadendo, non c'è lo schermo verde. sono davvero tirato fuori dal camion e andando molto in alto in aria - e sono abbastanza sicuro che sia il marito di Riley, Ben, che mi ha afferrato e mi ha tirato fuori. Si sono conosciuti nel film.

KEOUGH Abbiamo finito per innamorarci. Quindi mio marito è un War Boy.

Molte delle giovani attrici sono state scelte come schiave del sesso che Furiosa stava cercando di contrabbandare per la libertà. Per aiutarli a comprendere meglio i loro personaggi, Miller ha assunto una recluta sorprendente: la drammaturga dei monologhi della vagina Eve Ensler, che stava lavorando con i sopravvissuti congolesi alla violenza di genere.

EVE ENSLER È stato davvero sorprendente anche per me! George mi mandava pezzi della sceneggiatura per un feedback, e abbiamo iniziato a dialogare sulle donne che avrebbero interpretato le schiave del sesso e su come avrebbero saputo quale fosse l'esperienza vissuta. Alla fine, mi ha invitato in Namibia per trascorrere del tempo con loro nei workshop, e il mio contributo è stato davvero quello di aiutare quelle attrici a prendere confidenza con quel mondo. Penso che sia stata una cosa davvero radicale che mi abbia chiesto di farlo.

KRAVITZ Anche se gran parte della storia delle donne non era nel dialogo, era davvero importante per George che capissimo da cosa stavamo scappando.

HUNTINGTON-WHITELEY Il processo di workshop è stato davvero emozionante. Essendo cresciuto con un'infanzia molto piacevole in una famiglia della classe media nel Regno Unito, è stato un grande shock per il sistema.

Immagine

Credito...Warner Bros.

KRAVITZ Facevamo esercizi come scrivere lettere al nostro rapitore, cose davvero interessanti che creavano profonda empatia. Sono contento di averlo fatto, perché è stata un'esperienza così pazza, così lunga e caotica, che sarebbe stato facile dimenticare cosa stavamo facendo se non avessimo avuto queste ottime basi su cui poter tornare.

KEOUGH Ho pensato che fosse incredibile che a George importasse così tanto. Avrebbe potuto essere come, questo è un grande film di Hollywood, ora mettiti il ​​costume da bagno ed esci.

Ma il personaggio centrale del film era la determinata e intraprendente Furiosa.

HARDY Charlize ha probabilmente definito il miglior personaggio principale in un film d'azione, e questo merito è molto meritato, secondo me; sia a lei come talento fenomenale che anche a George per aver riconosciuto fin dall'inizio che era ora di passare le scarpe di Mel a Furiosa.

THERON All'inizio Furiosa era questo personaggio molto etereo, con i capelli lunghi e alcuni disegni di fango africano sul viso. All'epoca era un costumista diverso, prima di Jenny Beavan, e il costume sembrava un po' più Barbarella. Me ne sono preoccupato.

JENNY BEAVAN (costume designer) Non mi piace la moda, e non mi interessa particolarmente l'aspetto delle persone: i vestiti devono venire fuori dalle storie che raccontano. Dato che percorre lunghe distanze, Furiosa aveva bisogno di vestiti molto pratici, e quando ho incontrato Charlize, è stata una delle cose di cui abbiamo parlato. Quello, e cosa diavolo farebbe con i suoi capelli?

THERON George è stato davvero incredibile nel solo ascoltarmi. L'ho chiamato e gli ho detto, non so come se la cava nella stanza dei meccanici con tutti questi capelli. Penso che dobbiamo radermi la testa, e lei deve essere un personaggio più androgino e con i piedi per terra. Sai, si fidava così tanto di me che mi emozionava. In questo senso, mi sento come se lo avessi deluso.

La tensione potrebbe essere alta sul set, dove il cast principale è stato stipato in un solo veicolo per la maggior parte delle riprese del blockbuster.

THERON La cosa più grande che guidava l'intera produzione era la paura. Ero incredibilmente spaventato, perché non avevo mai fatto niente del genere. Penso che la cosa più difficile tra me e George sia che lui aveva il film in testa ed ero così disperato di capirlo.

SIXEL È stato molto difficile per gli attori, perché non c'è un'inquadratura principale, né scene bloccate. Le loro esibizioni sono state fatte di questi piccoli momenti.

SEALE (direttore della fotografia) È stata dura per loro. L'equipaggio può essere protetto dagli elementi - il freddo, il vento e la sabbia - ma non possono. Indossano un guardaroba che è molto specifico.

ABBAZIA LEE (il Dag, un'altra moglie) Sembra caldo, ma l'abbiamo girato in inverno e faceva un freddo incredibile. Noi ragazze non indossavamo molto e Riley ha avuto l'ipotermia.

KEOUGH C'erano riprese notturne che erano brutali, e c'era così tanta polvere che il tuo viso sarebbe stato coperto da tre pollici di sabbia entro la fine della giornata. Abbiamo tenuto tutto insieme abbastanza bene, credo, per i primi cinque mesi.

KRAVITZ Alla fine, volevamo così tanto tornare a casa. Sono passati nove mesi, e non nove mesi in cui sei in una città e stai nella tua roulotte. Sono stati nove mesi dell'ambiente che vedi nel film, senza niente intorno. Cominci davvero a perdere un po' la testa.

MUGNAIO C'era un alto grado di difficoltà nel film e, a meno che tu non sia completamente rigoroso sulla sicurezza, qualcosa inevitabilmente andrà storto. Questa era la mia più grande ansia - è qualcosa che avevo sperimentato prima [quando uno stuntman si è rotto una gamba ], e ti rode. Immagino che avrei dovuto prestare più attenzione all'effettivo processo lavorativo degli attori.

Immagine

Credito...Warner Bros.

THERON Tutte quelle ragazze si sono rivolte a me come a qualcuno che avrebbe risolto i problemi per loro, e questa non è colpa di nessuno - lo dico solo ora perché conosco George e l'ho sperimentato con George, quindi sarei completamente fidati di lui. Ma mi sono anche fidato completamente dei registi quando non capivo cosa stavano cercando di fare, e si è trasformato in un disastro.

HUNTINGTON-WHITELEY C'era molta tensione, e molte personalità diverse e scontri a volte. È stato decisamente interessante sedersi in un camion per quattro mesi con Tom e Charlize, che hanno approcci completamente diversi al loro mestiere.

HARDY A causa della quantità di dettagli che dovevamo elaborare e del poco controllo che si aveva in ogni nuova situazione, e della velocità delle riprese - erano necessari piccoli frammenti di momenti della storia per far funzionare il montaggio finale - ci siamo mossi velocemente, ed è stato volte travolgente. Bisognava fidarsi che il quadro più ampio fosse tenuto insieme.

KRAVITZ Tom ha avuto davvero momenti di frustrazione, di rabbia. Anche Charlize l'ha fatto, ma sento che è quello che se l'è presa di più con George, ed è stata una seccatura da vedere. Ma sai, in un certo senso, non puoi biasimarlo, perché è stato chiesto molto a questi attori e c'erano molte domande senza risposta.

THERON Col senno di poi, non avevo abbastanza empatia per capire davvero come doveva essersi sentito a mettersi nei panni di Mel Gibson. È spaventoso! E penso che a causa della mia stessa paura, stavamo erigendo muri per proteggerci invece di dirci l'un l'altro, questo è spaventoso per te, ed è spaventoso anche per me. Cerchiamo di essere gentili l'uno con l'altro. In un modo strano, stavamo funzionando come i nostri personaggi: tutto riguardava la sopravvivenza.

HARDY sarei d'accordo. Penso che col senno di poi, ero fuori di testa in molti modi. La pressione su entrambi a volte era travolgente. Quello di cui aveva bisogno era un partner migliore, forse più esperto, in me. È qualcosa che non può essere falsificato. Mi piace pensare che ora che sono più vecchio e più brutto, potrei essere all'altezza di quell'occasione.

LEGGERE La natura estenuante delle riprese è davvero servita, secondo me. I personaggi dovrebbero essere esausti, dovrebbero cercare forza. Semplicemente non penso che nessuna delle performance sarebbe stata la stessa se fosse stata tutta green screen e l'avessimo fatta in un ambiente controllato. Il fatto che sia stato un enorme casino è il motivo per cui è così brillante.

Mentre le riprese sono proseguite fino alla fine del 2012, il capo dello studio della Warner Bros. Jeff Robinov si è preparato ad intercedere.

Immagine

Credito...Warner Bros.

GIBSON C'è una mancanza di controllo che hai quando sei seduto a Los Angeles e 600 persone vagano nel deserto con ciò che resta dei tuoi soldi.

KRAVITZ Eravamo in ritardo e abbiamo sentito che lo studio stava dando di matto per come avevamo superato il budget.

SEALE Il presidente della Warner Bros. è volato in Namibia e ha avuto una vestibilità placcata in oro.

MUGNAIO Jeff era in polemica con Kevin Tsujihara su chi sarebbe stato a capo dello studio, e ha dovuto affermare se stesso per mostrare ai suoi superiori che era al comando e un forte dirigente. Sapevo cosa stava passando, ma non sarebbe servito a nessuno. [Non è stato possibile raggiungere Robinov per un commento.]

MITCHELL Ha detto: La telecamera si fermerà l'8 dicembre, qualunque cosa tu abbia, e questa è la fine. Non avevamo ancora girato nessuna delle scene nella Cittadella, dove sono ambientate le estremità del libro di apertura e chiusura del film, e abbiamo dovuto andare in postproduzione senza di loro. Era quasi incomprensibile.

SIXEL Ero preoccupato per George. Non sapresti nemmeno la metà, lascia che te lo dica. Avresti dovuto vederlo entro la fine delle riprese, era così magro.

IOTA (il Doof Warrior, un War Boy che brandisce una chitarra sputafuoco) L'ho visto deteriorarsi in quei sei mesi. Sembrava così distrutto alla fine.

Tuttavia, Miller non poteva perdere la fiducia: doveva continuare a cercare un modo per completare il suo film.

MUGNAIO Un regista più giovane che ha fatto molto bene mi ha chiamato prima del suo primo lungometraggio e mi ha detto: Qualche consiglio? Gli ho detto: Verrà il giorno delle riprese in cui penserai di essere completamente pazzo e quello che stai facendo non ha senso. Vai avanti così. Quando ha finito quel film, mi ha detto, Ricordi cosa hai detto? Quello che non mi hai detto è che succederà ogni giorno. Ed è vero.

SIXEL È stato davvero difficile passare quell'anno a tagliare un film che non avesse un'apertura o una chiusura. Continuavo a pensare, come farò a farlo funzionare? Scriveremo la voce fuori campo e cercheremo di colmare tutte le lacune durante l'inseguimento di apertura?

MITCHELL Quello che è successo poi è che Jeff ha perso il lavoro e Kevin Tsujihara è stato nominato, e ha deciso più tardi quell'anno, sai cosa, facciamolo correttamente. Dobbiamo girare queste scene alla Cittadella. Quindi abbiamo riportato tutti questi veicoli dalla Namibia, riassemblato il team alla fine del 2013 e portato Tom e Charlize in Australia. Sarebbe potuto essere completamente diverso, se gli dei non avessero brillato.

Sebbene Tsujihara abbia concesso a Miller un mese di riprese aggiuntive, i dirigenti dello studio sono rimasti scettici mentre lavorava al montaggio finale.

SIXEL C'era questa cosa costante dallo studio: quanto è più breve? Questo è tutto ciò che volevano sapere. Mi sono così stufato. Erano solo ossessionati dall'idea di portare il film sotto i 100 minuti, cosa che sapevo fosse impossibile.

MUGNAIO Quando qualcuno dirige un film, ci pensa ogni ora di veglia e lo elabora persino nei suoi sogni. Il problema è che, se sei un dirigente di uno studio, tendi a pensarci per 10 minuti il ​​mercoledì.

SIXEL È stato un film incredibilmente doloroso da tagliare. Penso che lo studio non ci credesse, quindi è stato davvero difficile andare avanti. Alla fine George e io abbiamo deciso, faremo solo il film che vogliamo fare, e se a nessun altro piace, va bene. E negli ultimi quattro mesi il film si è davvero messo insieme.

Nel maggio 2015, Fury Road è stato rilasciato con recensioni entusiastiche, a partire dalla sua prima al Festival di Cannes. In una conferenza stampa lì, Hardy si è scusato con Miller per le volte in cui si è sentito frustrato durante le riprese: non c'è modo che George avrebbe potuto spiegare cosa poteva vedere nella sabbia quando eravamo là fuori. Sapevo che era brillante, ma non sapevo bene quanto fosse brillante.

HARDY Mentre la realtà della sua realizzazione si inzuppava in me, ho sentito che era la cosa giusta da dire in quel momento.

Immagine

Credito...Warner Bros.


james franco allen ginsberg

KRAVITZ Come attore, fai molti film, alcuni sono buoni e altri sono cattivi, e devi lasciar perdere. Ma con questo, sembrava davvero che ci avessimo messo il nostro sangue, sudore, lacrime e tempo, e se non fosse stato buono, sarei stato devastato. È stata una delle cose più difficili che abbia mai fatto in vita mia, ma ne è valsa assolutamente la pena e lo rifarei se George me lo chiedesse.

SIXEL Quando abbiamo finito il film ed è stato un successo, quello è stato l'anno migliore che abbiamo mai avuto. Ci ripetevamo le storie del girare il film più e più volte: come siamo arrivati ​​dall'altra parte? Ne siamo ancora meravigliati.

MUGNAIO In Giappone, c'era un critico che mi parlava del film, e sono rimasto sbalordito dalla misura in cui ha letto il sottotesto, tutte le cose che speri ci siano. Ho detto, quante volte hai visto il film? Ha detto, solo una volta. Posso mostrarti qualcosa? E si aprì la maglietta, e aveva il logo dell'Immortan tatuato in rosso sul petto. Quindi, quando vedi cose del genere, ne sei un po' umiliato.

Fury Road ha guadagnato 374 milioni di dollari in tutto il mondo ed è stato nominato per 10 Oscar, tra cui miglior film e miglior regista. Sebbene non abbia vinto nessuno dei primi premi, il film ha vinto sei Oscar in categorie come montaggio, scenografia e costumi.

MUGNAIO Neanche per un momento abbiamo pensato che Fury Road sarebbe stato qualcosa di simile a un film da Oscar.

SIXEL La metà delle volte pensavo che sarei stato licenziato dal film e poi ho vinto un Oscar! Che ne dici di quello? Eravamo solo delusi dal fatto che George non avesse vinto, ma fondamentalmente erano tutti i suoi Oscar in un certo senso.

SEALE Abbiamo avuto un ragazzo adorabile in Inghilterra che è venuto da noi e ha detto, ho votato per voi ragazzi, e vi dirò perché: guardo un film e penso, 'Tra 20 anni, mi ricorderò quel film?' E tra 20 anni, so che ricorderò 'Fury Road'.

Anni dopo la sua uscita, i temi del film sull'emancipazione femminile, la disuguaglianza di classe e il collasso ambientale sono più rilevanti che mai.

MITCHELL Che esperienza straordinaria avere un film così difficile, che potrebbe non essere mai stato realizzato, e alla fine vince gli Academy Awards ed è definito uno dei migliori film del decennio.

MUGNAIO Quando le idee con cui inizi vengono poi comprese da un pubblico in generale, questo è in definitiva ciò che redime il processo per te. I narratori swahili hanno questa citazione: La storia è stata raccontata. Se è stato brutto, è stata colpa mia, perché sono io il narratore. Ma se era buono, appartiene a tutti. E quella sensazione della storia che appartiene a tutti è davvero la ricompensa.