VIDEO; Un thriller d'azione francese teso (con romanticismo, ovviamente)

Film

LUCIE AUBRAC

1999; regia di Claude Berri. Intrattenimento domestico negli Stati Uniti. 116 minuti. Data di uscita: 25 gennaio.


julie delpy ed ethan hawke

Ah, i francesi. Nel 1943 a Lione, al culmine dell'occupazione nazista, un uomo incarcerato per aver acquistato zucchero e noodles al mercato nero riceve un biglietto dalla moglie. 'Una terza notte senza di te in un letto grande e irrimediabilmente freddo', si legge. Niente come una piccola notizia gallica da casa per radunare un uomo. Sfortunatamente, Raymond (Daniel Auteuil) è sospettato dal procuratore di stato di appartenere alla Resistenza, il che significa che non starà rannicchiato con Lucie (Carole Bouquet) per un bel po', se mai.



È a questo punto che si cominciano ad apprezzare le differenze tra un thriller del regista francese Claude Berri, allievo dell'intensamente personale in ''Jean de Florette'' e ''Manon della primavera'', e la consueta commozione sugli schermi americani. Lucie, una donna alta con gli occhi azzurri d'acciaio, intraprende un'azione di rappresaglia, ma lo fa pedalando la sua bicicletta attraverso strade alberate fino alla casa del procuratore di stato. Convocato il signore dal piano di sopra, con calma ma imperiosamente consegna un messaggio in brevi frasi dichiarative. La comunicazione arriva direttamente dal generale De Gaulle, in esilio a Londra. Il procuratore di stato può confermarlo ascoltando un messaggio in codice quella sera alla radio. Raymond deve essere rilasciato la mattina del 14 maggio o il procuratore di stato è un uomo morto. È capito? 14 maggio.

Lucie si scioglie alla vista di Raymond che torna per la strada, una delle tante scene in cui il signor Berri infonde l'intimità in quello che è essenzialmente un teso thriller d'azione. In precedenza Raymond e i suoi compagni fanno esplodere un treno. Con il tradimento come una possibilità costante, i combattenti della Resistenza si circondano l'un l'altro con la stessa cautela con cui inseguono i tedeschi. Le date e gli orari delle riunioni sono cruciali e persino un ritardo di mezz'ora disastroso. Ma il 14 maggio è il giorno in cui Lucie e Raymond hanno giurato che non si sarebbero mai separati. 'Il 14 maggio, preferirei morire senza di te', dice Lucie.


film di miley cyrus e liam hemsworth

Portano il loro giovane figlio in un soggiorno sulla riva, ma è una breve fantasticheria. A Parigi, un esponente di spicco della Resistenza viene arrestato dalla Gestapo con ripercussioni per l'organizzazione in tutto il Paese. È un uomo coraggioso ma non giovane. Riuscirà a resistere alla tortura? qualcuno può? C'è un informatore. ''La carta in tasca. Ingoialo'', sibila un uomo della Resistenza mentre viene portato via. Catturato nello stesso raid, Raymond torna presto a dormire sul pavimento di una cella, coperto di scarafaggi. L'uomo della Gestapo locale si dà una bella ripassata alla faccia con un frustino.

La vita fuori è soffusa di colori e suoni caldi e ricchi. Lucie è incinta e vuole il suo uomo. L'unico modo per allontanare un prigioniero dalla Gestapo è creare un motivo per farlo spostare e poi cercare di afferrarlo durante il trasporto. Un piano è quello di allacciare le caramelle con un virus tifoide per indurre la dissenteria e richiedere il trasferimento in ospedale. Lucia ha un'altra idea. Ignari di essere la moglie di Raymond, un altro gruppo di ufficiali della Gestapo ascolta la sua supplica, che lei è abbastanza autorevole da portare a termine. 'Non posso essere una madre nubile', dice. Con i combattenti della Resistenza in attesa del viaggio di ritorno, Raymond viene portato fuori dalla sua cella abbastanza a lungo da sposarsi. Quanto è francese? PETER M. NICHOLS